Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Contro il bullismo

GUARDA I PROGETTI REALIZZATI

Tra le finalità dell’Istituto si trova la promozione del benessere a scuola, il che significa anche e soprattutto curare la qualità delle relazioni tra bambini e ragazzi, in modo da prevenire rapporti di prevaricazione o di esclusione, agiti da singoli o da gruppi (bullismo). Ad ogni ingresso ad un nuovo ordine di scuola, si pone grande attenzione alla creazione del gruppo, cercando costantemente di favorire un clima collaborativo all’interno delle classi e nella relazione con le famiglie. Soprattutto a partire dalla scuola primaria e negli anni della scuola secondaria viene fatto ricorso ad una serie di azioni per raggiungere gli obiettivi prefissati ed eventualmente sanare situazioni di disagio:

 Ricorso a modalità di lavoro di tipo collaborativo, come il Peer Tutoring ed il Cooperative Learning, che hanno anche lo scopo di migliorare le dinamiche di gruppo;

 Valorizzazione di spazi di riflessione sulla relazione, adeguati all’età degli alunni;

 Rafforzamento di concetti quali l’educazione alla legalità ed alla cittadinanza attiva;

 Azioni sulle dinamiche relazionali, che possono essere condotte anche con l’aiuto di progetti, come ad esempio il “Provaci ancora Sam” (a contrasto della dispersione scolastica);

 Mediazione psico-relazionale condotta da esperti in classe;

Sportello d’ascolto psicologico (aperto anche a insegnanti e genitori);

 Attività di informazione/prevenzione rivolte agli alunni e tenute da personale dei Vigili di Prossimità (Città di Torino) e dalla Polizia di Stato;

Attività e progetti, interni od esterni, finalizzati alla diffusione della cultura dell’integrazione e al contrasto della prevaricazione;

 Organizzazione di convegni e di percorsi progettuali contro la violenza ed il bullismo.

Considerato che il ricorso sempre più largo alla comunicazione elettronica e on-line ha portato a forme di aggressione intenzionale e di violenza usando questi nuovi canali (cyberbullismo), la scuola, secondo la legge n.71/2017, promuove azioni di prevenzione e di contrasto di questo fenomeno: che si concretizzano in

 Presenza di un referente interno al bullismo e al cyberbullismo, che sostenga la conoscenza e la consapevolezza sul fenomeno, nonché delle possibili conseguenze di natura legale ;

 Promozione sistematica di azioni di sensibilizzazione dei fenomeni del bullismo e cyberbullismo in rete con enti, associazioni, istituzioni locali ed altre scuole, coinvolgendo alunni, docenti, genitori ed esperti;

 Organizzazione di corsi di formazione in materia di prevenzione e contrasto al fenomeno, rivolti a docenti e non;

 Organizzazione di azioni culturali ed educative rivolte agli alunni, perché acquisiscano le competenze necessarie per un uso consapevole ed informato del web e dei social media.

Il Regolamento d’Istituto riporta gli atti che vengono considerati forme di bullismo o di cyberbullismo. Se accertati in modo opportuno, vengono considerati mancanze gravi e come tali sanzionati secondo quanto previsto dallo stesso Regolamento. Vengono privilegiate le sanzioni disciplinari di tipo riparativo, convertibili in attività a favore della comunità scolastica. L’obiettivo è quello di creare un clima scolastico positivo, fondato sul rispetto dei ruoli, mantenendo un atteggiamento fermo nei confronti dell’osservanza delle regole, ma disponibile al dialogo e all’ascolto

GUARDA I PROGETTI REALIZZATI

 

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.58 del 28/03/2018 agg.26/04/2018